Milano, 13 ott. (LaPresse) – “Non abbiamo parlato di fermo, perché noi rispettiamo le leggi dello Stato. Ma diciamo che non vogliamo essere penalizzati sulla concorrenza, per cui valuteremo la possibilità di dire alle imprese italiane colpite dall’obbligo di non effettuare i servizi di trasporto”. Lo chiarisce il presidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggé a LaPresse commentando l’entrata in vigore dell’obbligo di green pass sui posti di lavoro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata