Milano, 9 ott. (LaPresse) – “Ho chiamato il segretario generale della Cgil Confederazione Generale Italiana del Lavoro, Maurizio Landini, per esprimergli la solidarietà e la vicinanza in seguito all’inquietante episodio avvenuto nel pomeriggio ai danni della sede nazionale del sindacato. La violenza e le ambiguità di chi pensa di lucrare sulla pandemia non possono essere tollerate. Ne va della tenuta della nostra democrazia. Dobbiamo difendere i valori della nostra Repubblica democratica dai fascisti e da chiunque pensi di oltraggiarli”. Così il ministro del Lavoro Andrea Orlando in un post su Facebook.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata