Milano, 3 ott. (LaPresse) – “Nella stazione di autobus gestita da autostazione Milano” che gestisce la stazione di San Donato e Lampugnano, dove un ultraleggero è precipitato a San Donato Milanese “è in corso la costruzione del nuovo edificio: oggi non c’era nessuno. Ma domani ci sarebbero stati gli operai. E’ andata bene. E se fosse stato finito ci sarebbe stata la biglietteria, il bar, la foresteria. Si è schiantato più probabilmente sulla facciata che sul tetto, ma non siamo riusciti a entrare”. Così Giuseppe Pugliese, direttore del cantiere della stazione di autobus, su cui è caduto il velivolo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata