Sassari, 2 ott. (LaPresse) – Ha trovato eroina in casa, l’ha toccata e ha poi avvicinato la manina alla bocca. Così, secondo la ricostruzione degli inquirenti, un bimbo di appena 18 mesi è finito in overdose, trasportato d’urgenza e in gravissime condizioni all’ospedale di Sassari. I genitori, di origine nigeriana residenti a Sassari e già noti alle forze dell’ordine per fatti di droga, hanno chiamato il 118 giovedì scorso perché il bimbo stava male. I medici hanno immediatamente avviato i protocolli sanitari previsti in caso di overdose e allertato Questura e Tribunale dei minorenni. Sui genitori potrebbero arrivare provvedimenti a chiusura delle indagini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata