Milano, 2 ott. (LaPresse) – “La dinamica di quanto è accaduto ieri è alquanto chiara: una aggressione avvenuta tra un comizio e l’altro. Il mio assistito non è stato aggredito per motivi calcistici, ma per il clima che c’era”. Lo dice a LaPresse l’avvocato Stefano Martini, legale di Tiziano De Pirro, candidato del M5s al Consiglio comunale di Nardò, in provincia di Lecce. De Pirro, accompagnato dal suo avvocato, ha sporto denuncia per l’aggressione a causa della quale ha riportato la frattura di un dito e danni a un orecchio per un pugno ricevuto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata