Milano, 1 ott. (LaPresse) – “Sarei un pazzo scatenato e irrispettoso dei soldi dei contribuenti se dicessi che ITA può sopravvivere come un operatore stand alone. Il destino di ITA è quello di essere integrato all’interno di uno dei grandi gruppi, ma di essere integrato a condizioni di pari dignità con gli altri membri dell’alleanza e non – come è accaduto in passato ad Alitalia – di essere trattato come se fosse il parente povero dell’alleanza”. E’ quanto ha detto il presidente esecutivo di ITA, Alfredo Altavilla, ai microfoni di Zapping, su Rai Radio 1. “Questo – ha continuato – lo stiamo dicendo ai potenziali partner con cui sto già parlando. Ci vuole rispetto per il fatto che siamo una compagnia di bandiera, rispetto per i nostri hub di Fiumicino e Linate e pari dignità nella gestione delle rotte”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata