Roma, 1 ott. (LaPresse) – “Il Paese farebbe un salto in avanti in termini di civiltà giuridica, ma anche di civiltà del dibattito politico, se smettessimo di commentare e strumentalizzare inchieste giudiziarie come nel caso del sindaco Lucano, quando siamo di fronte a sentenze di primo grado”. Così Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e le autonomie, in una intervista a ‘Telelombardia’. “Io ho un approccio garantista sempre; ce l’ho nei confronti del caso Morisi, ce l’ho nel caso Lucano. Credo che dobbiamo darci delle regole quando dibattiamo di politica e meno si mescolano le vicende giudiziarie con le posizioni politiche meglio è. Non bisogna strumentalizzare le vicende giudiziarie. Noi non lo abbiamo mai fatto, né nei confronti degli alleati, né nei confronti degli avversari”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata