Arezzo, 1 ott. (LaPresse) – Assoluzione con formula piena per 23 dei 24 imputati e condanna a 6 anni solo per l’imprenditore Alberto Rigotti. E’ la sentenza emessa questa mattina ad Arezzo nel processo di primo grado per il crac della Banca popolare dell’Etruria e del Lazio. La sentenza, letta dal presidente della corte Gianni Fruganti, è arrivata alle 9,45, pochi minuti dopo l’inizio dell’udienza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata