Milano, 30 set. (LaPresse) – Sale al 10% il capitale di Mediobanca rappresentato dall’Accordo di consultazione tra i soci. Lo si legge in una nota del gruppo, pubblicata al termine dell’assemblea dei partecipanti al patto. La percentuale è salita grazie ai recenti ingressi della famiglia Monge e all’apporto di partecipazioni da parte del gruppo Gavio, del gruppo Lucchini, di Vittoria Assicurazioni. L’assemblea ha inoltre preso atto della disdetta ricevuta da Schematrentatre (Edizione), titolare di 18,6 milioni di azioni (2,1% del capitale sociale), avente efficacia dal prossimo 1 gennaio 2022. “Per effetto di tale disdetta, salve altre variazioni, la percentuale rappresentata dall’accordo si attesterà a circa il 10% del capitale sociale”, si legge ancora nella nota.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata