Roma, 28 set. (LaPresse) – “La città dell’Aquila ha scelto di affidare la memoria del terremoto non a un tradizionale monumento, ma a un parco. A uno spazio aperto che è simbolo del vuoto lasciato da chi è morto in quella terribile notte. Ma questo spazio aperto è anche simbolo di pienezza. Sarà riempito da tutte le famiglie e i bambini che giocheranno tra queste aiuole e tra queste fontane. È il simbolo della vita che deve rinascere traendo forza dalla memoria di una tragedia. Oggi ci sono finalmente le condizioni per farlo”. Così il presidente del Consiglio Mario Draghi a L’Aquila per partecipare alla cerimonia di inaugurazione del Parco della Memoria.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata