Milano, 28 set. (LaPresse) – Visto che l’alleanza militare tra Stati Unit e Corea del Sud “aumenta le minacce militari contro la Corea del Nord, nessuno può negare il giusto diritto all’autodifesa della Repubblica Popolare Democratica di Corea di sviluppare, testare, produrre e possedere sistemi di armi equivalenti alle loro”. È un passaggio dell’intervento dell’ambasciatore nordcoreano Kim Song alle Nazioni Unite, discorso tenuto quasi in concomitanza con l’arrivo della notizia di un “razzo non identificato” lanciato da Pyongyang nel mar cinese orientale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata