Roma, 28 set. (LaPresse) – Le nuove previsioni che prevedono una crescita del Pil a +6% nel 2021 e un deficit al 9,5% consentono margini tali da consentire all’Italia di spendere un punto di Pil l’anno dal 2022 al 2024 per far crescere l’economia. Lo ha detto, secondo quanto si apprende da fonti di maggioranza, il ministro dell’Economia Daniele Franco durante la cabina di regia a palazzo Chigi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata