Roma, 26 set. (LaPresse) – “Se vogliamo fare la difesa comune europea per fronteggiare o metterci in contrapposizione con gli americani, praticamente la facciamo nascere morta”. Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ai microfoni di ‘Mezz’ora in più’, su Rai3. “La difesa comune europea deve essere complementare a quella che è la nostra alleanza strategica, che è la nato – aggiunge – e che ci può consentire, nell’ambito delle relazioni con i nostri alleati per valori e strategia, che sono gli Stati Uniti, di poter contare tutti insieme di più nel mondo. Il tema è che oggi se l’Europa è più forte, lo sarà anche tutta l’alleanza Nato e euroatlantica”, ma “se ci sono Paesi in Europa che pensano alla Difesa comune per sostituire o affrancarsi dalla Nato, sbagliano pienamente. Perché è la solita illusione di autosufficienza che in un mondo globalizzato e interconnesso è un’illusione sempre. Ricordiamoci dei Paesi che chiudevano le frontiere all’Italia perché era entrata prima nel virus, poi due settimane dopo c’erano tutti i capi di Stato a fare i discorsi alla nazione dicendo fate come l’Italia”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata