Roma, 26 set. (LaPresse) – “Il Jobs act non è il massimo della vita e quindi troverei il modo di cambiarlo. In più c’è un livello di precarietà nel nostro Paese assurdo. Ho parlato di un nuovo Statuto dei lavoratori e di una nuova legge sulla rappresentanza: io credo che quella sarebbe una cornice legislativa che è in grado di affrontare questa situazione”. Lo dice il segretario della Cgil, Maurizio Landini, a ‘Futura 2021’.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata