Roma, 23 set. (LaPresse) – “Siamo ansiosi di comprendere come il Governo tenterà di arginare questi aumenti affinché non si traducano in una stangata per le famiglie italiane: è ovvio che per noi la miglior soluzione temporanea sarebbe una rinuncia dello Stato ai suoi massicci proventi attraverso IVA e accise, che gravano su energia e combustibili”. Così il presidente di COnfindustria Carlo Bonomi nella sua relazione all’assemblea in riferimento all’aumento dei prezzi dell’energia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata