Roma, 23 set. (LaPresse) – “A fine giornata non riesco a fare a meno, come tantissimi nel nostro Paese, di pensare a chi di COVID continua a morire. Il numero quotidiano è sceso di molto, grazie a quel che è stato fatto. Ma continua a su- perare le 1.500 vittime nell’ultimo mese. Non c’è giorno che non pensi alle tante vite spezzate, e alla sofferenza dei loro cari. Per questo credo sia doveroso un atto iniziale che dia compiutamente il senso di come noi tutti ci sentiamo, una sola cosa con la nostra comunità nazionale, con la nostra Italia.Pensiamo ai 130mila italiani che sono stati sinora vittime del COVID. Vi chiedo di ricordarli tutti alzandoci in piedi per un minuto di silenzio raccolto nella loro memoria, nella solidarietà alle loro famiglie”. Così il presidente di Confindstria Carlo Bonomi nella sua relazione all’assemblea.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata