Roma, 23 set. (LaPresse) – “Noi imprese non esitiamo a dire che ci riconosciamo nell’esperienza e nell’operato del Governo guidato dal Presidente Draghi e che ci auguriamo continui a lungo nella sua attuale esperienza, senza che i partiti attentino alla coesione del Governo pensando alle prossime amministrative, o con veti e manovre in vista della scelta da fare per il Quirinale. Così il presidente di COnfindstria Carlo Bonomi nella sua relazione all’assemblea. “Non è solo nell’interesse dell’Italia, che il Governo Draghi continui a rappresentarci al tavolo dove, l’anno prossimo, si discuteranno la revisione del Patto di stabilità e crescita, del divieto di aiuti di Stato e delle misure straordinarie assunte dalla BCE – osserva – È nell’interesse dell’Europa, in cui noi fermamente crediamo, che il Presidente Draghi rap-presenti una delle personalità di riferimento nella prossima stagione di future riforme europee.A maggior ragione visto che, tra pochissimi giorni, in Germania nuove elezioni consegne- ranno al passato Angela Merkel, e in attesa che pochi mesi dopo si tengano anche le presidenziali francesi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata