Milano, 22 set. (LaPresse) – “Durante il perdurare dell’emergenza sanitaria, la tendenza” delle organizzazioni criminali “ad infiltrare in modo capillare il tessuto economico e sociale ‘sano’ si sarebbe dunque ulteriormente evidenziata”. E’ quanto emerge dalla Relazione Semestrale Dia, riferita al secondo semestre 2020.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata