New York (Usa), 22 set. (LaPresse/AP) – Dopo due decenni in Afghanistan, gli Stati Uniti “dovrebbero fare di più” per aiutare i rifugiati del Paese. E’ quanto ha affermato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan in un’intervista alla Cbs che andrà in onda domenica e di cui è stato anticipato un estratto oggi. La Turchia ospita la più grande popolazione di rifugiati al mondo – circa 4 milioni, per lo più siriani – e ha avvertito che non può più accettare nuovi arrivi dall’Afghanistan. “In questo momento, gli Stati Uniti non adempiono ai propri obblighi. Abbiamo più di 300.000 rifugiati afghani e non potremo più permetterci di accogliere altri rifugiati in Turchia”, ha detto Erdogan.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata