Arezzo, 20 set. (LaPresse) – Sarà vaccinato il ragazzo alla cui vaccinazione aveva dato l’ok la mamma, ma non il papà. Il giudice del tribunale di Arezzo ha dato ok alla vaccinazione del ragazzo, e disposto in via d’urgenza la sua vaccinazione, chiedendo che il personale dell’accettazione dell’hub vaccinale acquisisca prima di procedere sia il suo consenso che quello del genitore favorevole. Per il legale della mamma e del giovane, l’avvocato Gianni Baldini, si tratta di una “sentenza clamorosa, una cosa che non si era mai vista in ambito civile”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata