Milano, 20 set. (LaPresse) – “Il fatto è gravissimo. Tutto quello che si può fare come Dap, come impiego di personale e risorse, lo faremo fin da domani. E su questo lavorando sull’accertamento di ciò che è accaduto in perfetto accordo e sinergia con l’autorità giudiziaria che in questo momento sta operando”. Lo ha detto il capo del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria (Dap), Bernardo Petralia, all’uscita dal carcere di Frosinone, dove ieri un detenuto 30enne ha sparato a tre compagni di cella.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata