Atene (Grecia), 17 set. (LaPresse) – Tutti i lavoratori pubblici e privati che comunicheranno di non avere il Green Pass o che non saranno in grado di esibirlo all’accesso al luogo di lavoro saranno considerato assente senza diritto alla retribuzione fino alla presentazione del Certificato Verde. E’ quanto chiarisce palazzo Chigi in merito al decreto approvato ieri dal Consiglio dei ministri. Per i dipendenti della pubblica amministrazione, dopo cinque giorni di assenza, il rapporto di lavoro sarà sospeso. Per i privati invece la sospensione scatta dal primo giorno. Per tutti non sono previste conseguenze disciplinari e si mantiene il diritto alla conservazione del rapporto di lavoro. Chi viene trovato senza la Certificazione sul luogo di lavoro è soggetto a una sanzione pecuniaria da 600 a 1500 euro e restano ferme le conseguenze disciplinari previste dai diversi ordinamenti di appartenenza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata