Reggio Emilia, 16 set. (LaPresse) – Una donna è rimasta bloccata in Afghanistan con i suoi due bambini, nati a Reggio Emilia, da circa un mese. Secondo quanto riporta una nota dell’amministrazione comunale della città emiliana, che sta seguendo la vicenda dall’inizio “con la dovuta riservatezza”, la situazione del nucleo familiare è delicata e a tentare di risolvere il caso è impegnata anche la diplomazia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata