Milano, 13 set. (LaPresse) – “È stato un episodio che non doveva capitare ma che poteva capitare in qualunque parte d’Italia o d’Europa perché era una persona disturbata. Adesso stanno facendo tutti gli accertamenti del caso dal punto di vista psichiatrico”. Così la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese al termine del comitato per la sicurezza a cui ha partecipato a Rimini dopo l’accoltellamento avvenuto sabato notte in città che ha causato il ferimento di 5 persone tra cui un bambino di 5 anni. “Il lato positivo – ha aggiunto – è che le vittime non sono in pericolo di vita”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata