Milano, 9 set. (LaPresse) – C’era anche l’ipotesi di bombardare con un drone i palazzi del potere e della politica a Roma tra i piani degli 8 no Vax indagati per istigazione a delinquere aggravata e le cui abitazioni sono state perquisite questa mattina. Per “radere al suolo il parlamento con tutti loro dentro”, si leggeva in una delle chat scambiate su Telegram, “basta un piccolo drone, pilotato a distanza da uno dei tetti di Roma…un 500 grammi di tritolo e lo lasci cadere durante la seduta…non resterà nessuna prova e farà il suo effetto”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata