Roma, 8 set. (LaPresse) – “Un test che determina il futuro di migliaia di giovani e contiene degli errori simili è vergognoso e inaccettabile”. Lo dice il coordinatore nazionale dell’Unione degli universitari, Giovanni Sotgiu, contattato da LaPresse, in merito all’annuncio della ministra dell’Università, Maria Cristina Messa, che le domande errate saranno scomputate dal calcolo dei punteggi per il test di ammissione alle facoltà di Medicina.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata