Milano, 8 set. (LaPresse) – Il principale imputato nel processo per gli attentati terroristici del 13 novembre 2015 a Parigi, Salah Abdeslam, ha dichiarato nelle sue parole di apertura davanti alla corte che non c’è “nessun dio se non Allah”, mentre gli è stato chiesto di rivelare la propria identità all’inizio dell’udienza del maxi-processo che si tiene nella capitale francese. Lo riporta ‘Le Figaro’.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata