Roma, 6 set. (LaPresse) – Stretta sui versamenti di parlamentari ed eletti M5S per l’attività politica. Secondo quanto apprende LaPresse, infatti, in alcune chat sono partiti messaggi che invitano, con una certa premura, i ‘morosi’ a regolarizzare la propria posizione. Perché, viene spiegato in uno di questi messaggi, in occasione di eventi a cui partecipano ministri, vice ministri e il neo presidente pentastellato, Giuseppe Conte, potrebbero essere effettuate “verifiche” per capire chi è in regola con i pagamenti. Dunque, il ‘suggerimento’ è quello di provvedere per tempo a sanare il debito, evitando di farlo a ridosso di manifestazioni ed eventi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata