Conakry (Guinea), 5 set. (LaPresse/AP) – Un colonnello dell’esercito della Guinea ha preso il controllo della televisione di stato e ha annunciato che il governo del presidente Alpha Conde è stato sciolto poche ore dopo lo scoppio di pesanti colpi di arma da fuoco vicino al palazzo presidenziale. La posizione di Conde non è stata immediatamente resa nota e il colonnello Mamadi Doumbouya non ha fatto menzione del presidente 83enne, la cui popolarità è crollata da quando ha cercato di essere eletto per un terzo mandato. “La personalizzazione della vita politica è finita. Non affideremo più la politica a un uomo, la affideremo al popolo”, ha detto Doumbouya, aggiungendo che anche la costituzione è stata sciolta e le frontiere terrestri chiuse.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata