Milano, 4 set. (LaPresse) – “Credo che vada imposto un percorso che dica: sei sicuro che non ci siano alternative alla chiusura? Ci sono degli acquirenti? Se poi quella scelta rimane mi metti nella posizione di minimizzare i danni. Io non vedo in questo niente di punitivo per le imprese”. Così il ministro del Lavoro Andrea Orlando a Castiglion Fiorentino (AR) con Enrico Letta, candidato del centrosinistra a Siena per le elezioni suppletive. “Non possiamo consentire che la finanza distrugga l’economia, l’industria”, aggiunge.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata