Roma, 3 set. (LaPresse) – L’Unione europea “dovrà necessariamente essere presente in Afghanistan e nella regione per tutelare il popolo afghano e per tutelare anche gli interesse dei Paesi limitrofi che si preparano a gestire una crisi molto complicata e che non possono essere lasciati soli”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in partenza dalla Slovenia per la missione in Uzbekistan, Tagikistan, Qatar e Pakistan.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata