Milano, 2 set. (LaPresse) – I dati di Cna sui 23 milioni di vacanzieri in Italia a luglio e agosto rappresentano una boccata d’ossigeno per il turismo? “Questi sono dei primi dati che certificano la sensazione abbastanza evidente un po’ quest’estate di una robusta ripresa. Quindi, in attesa di ulteriori dati di altre fonti, continuiamo a lavorare perché l’estate non è finita e, quindi, c’è un’ulteriore coda interessante nei mesi di settembre e ottobre”. Così a LaPresse il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata