Milano, 2 set. (LaPresse) – Il turismo italiano ha messo il turbo. E tra luglio e agosto i connazionali che hanno scelto di trascorrere le vacanze nel nostro Paese hanno battuto ogni record. Sono arrivati a 23 milioni in totale contro i 17 del 2020 e i 18 del 2019, l’anno precedente la pandemia. Un risultato che all’inizio della stagione era del tutto inatteso. E con loro hanno villeggiato in Italia anche sei milioni di vacanzieri stranieri, molto meno rispetto alle estati pre-pandemia ma a loro volta in numero consistentemente più numeroso del previsto, “un dato favorito dagli effetti positivi del Green pass”. A rilevarlo una indagine di Cna Turismo e Commercio condotta tra gli associati alla Confederazione di tutto il Paese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata