Roma, 1 set. (LaPresse) – “La solidarietà e la vicinanza a tutti i giornalisti colpiti e a tutti coloro che negli ultimi giorni e nelle ultime ore sono stati vittime di feroci attacchi fisici o verbali da parte di questa gentaglia deve essere concreta e la condanna deve essere dura e deve essere ferma da parte di tutti. Non è un caso però che siano proprio e anche i giornalisti ad essere colpiti. E è il modo più semplice per loro per non farsi raccontare, non farsi scoprire, non farsi riconoscere”. Lo ha detto Giuseppe Moles, sottosegretario all’Editoria e Vice Presidente dei Senatori di Forza Italia, intervistato da Lao Petrilli per Radio Dimensione Suono.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata