Roma, 1 set. (LaPresse) – “Far pagare le prestazioni sanitarie? E’ una proposta tipica della politica, per noi i malati sono tutti uguali, nel nostro codice deontologico gli uomini sono tutti uguali, qualunque provenienza o convincimento abbiano”. Così a LaPresse Filippo Anelli, presidente della Fnomceo, la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri. Poche ore fa era arrivata la provocazione dell’assessore regionale del Lazio alal Salute, Alessio D’Amato: “I no vax che contraggono il Covid e finiscono nelle terapie intensive degli ospedali del Lazio dovranno pagare i ricoveri”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata