Roma, 31 ago. (LaPresse) – “Stiamo monitorando costantemente la situazione e ovviamente ci sono delle indagini in corso, perché si tratta di reati”. Lo dice, raggiunta al telefono da LaPresse, la dirigente superiore della Polizia di Stato e direttore del servizio di Polizia postale e delle comunicazioni, Nunzia Ciardi, parlando del fenomeno delle chat di Telegram, come quella denominata ‘Basta dittatura’, in cui migliaia di utenti stanno condividendo materiale no vax e no Green pass, in alcuni casi incitando alla violenza e minacciando ministri, come Luigi Di Maio, politici, virologi e personaggi del mondo dello spettacolo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata