Roma, 31 ago. (LaPresse) – “L’agroalimentare è la prima filiera dell’economia italiana, con un valore di 208 miliardi di euro nel 2020, pari al 12,6% del Pil. Le attività del comparto contribuiscono ad oltre il 4% del valore aggiunto dell’intera economia, per un valore di 64 miliardi di euro, e impiegano 1,4 milioni di persone, ovvero oltre il 6% degli occupati”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio intervenendo all’assemblea di Federalimentare ‘made in Italy alimentare: la ripartenza comincia da qui’.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata