Milano, 29 ago. (LaPresse) – “Se il ministro” dell’Interno, che si occupa di sicurezza, “lascio al presidente Draghi trarne le conclusioni. Penso che lui come me abbia a cuore il futuro del Paese. Se a fine primo tempo ci sono giocatori che non danno quanto ci si aspetta, li cambia con qualcuno evidentemente di più fresco. La squadra deve girare e deve lavorare a pieno organico. Se qualcuno rallenta, non può rallentare il lavoro di tutti”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, in collegamento video con ‘La Piazza’ di affaritaliani.it a Ceglie Messapica (Brindisi). “Il ministro dell’Interno”, Luciana Lamorgese, “sta presidiando i confini? No e, quindi, se ne traggano le conseguenze”, ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata