Milano, 28 ago. (LaPresse) – È stato recuperato questa mattina il corpo senza vita di un giovane alpinista lombardo precipitato ieri sera, mentre con il compagno di cordata si preparava a scendere in doppia dalla Torre Venezia, sul Civetta, dopo aver scalato la Via Ratti, sulle Dolomiti, a Taibon Agordino, in provincia di Belluno. Il ragazzo precipitato, G.D.C.B., 27 anni, di Cesano Maderno (Monza e Brianza) è finito 180 metri più in basso in un canalino sotto l’arrivo delle doppie. Tratto in salvo, invece, l’amico, 23 anni di Milano, rimasto da solo in cima tutta la notte. Lo fa sapere il Soccorso alpino e speleologico Veneto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata