Milano, 26 ago. (LaPresse) – Il ministero della Salute del Giappone ha dichiarato di aver ricevuto segnalazioni da diversi centri di vaccinazione di massa nazionali, secondo cui è stato scoperto che in una parte delle dosi non utilizzate di Moderna ci sono materiali estranei. La casa farmaceutica Takeda, responsabile della vendita e della distribuzione del vaccino Moderna nel Paese, ha dichiarato di aver sospeso per precauzione l’uso di circa 1,63 milioni di dosi prodotte nella stessa linea di produzione. Lo riporta ‘Japan Times’.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata