Reggio Calabria, 26 ago. (LaPresse) – “É stato mandato in fumo tutto il lavoro di intere generazioni, arrostito il lavoro di 20 anni fatto in Calabria”. Sono parole dure quelle espresse dal presidente del parco nazionale dell’Aspromonte Leo Autelitano dopo l’emergenza incendi che ha colpito la Calabria e in particolare la provincia Reggina. Il presidente ha confermato come al momento sia “impossibile fare una stima dei danni. È immensa l’area colpita e devastata. Solo oggi si può dire chiusa l’emergenza. Avremo bisogno di tempo per tracciare un bilancio e ricominciare”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata