Singapore, 24 ago. (LaPresse/AP) – Gli Stati Uniti “possono diffamare, sopprimere, costringere e prevaricare altri Paesi a piacimento al fine di mantenere prima l’America, senza pagare alcun prezzo”. Così il portavoce del ministro degli Esteri cinese, Wang Wenbin, dopo l’affondo all’indirizzo di Pechino della vicepresidente Usa, Kamala Harris, intervenuta a Singapore. “Questo è l’ordine che gli Stati Uniti vogliono. Gli Stati Uniti cercano sempre di utilizzare le regole e l’ordine per giustificare il proprio comportamento egoistico, prepotente ed egemonico, ma chi ci crede ancora adesso?”, ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata