Roma, 24 ago. (LaPresse) –  L’Unione europea è “chiamata ancora di più, dopo l’epilogo afgano, a definire coraggiosamente la propria autonomia strategica, in complementarietà con la NATO, valorizzando al massimo le peculiarità e gli strumenti che le sono propri, essendo l’organizzazione che, più di tutte, ha le capacità di intervenire con efficacia nella realizzazione di azioni proiettate allo sviluppo economico, culturale e sociale dei paesi in cui siamo chiamati o riteniamo di operare”. Lo ha detto il ministro della Difesa Lorenzo Guerini in audizione alle Commissioni riunite Affari Esteri e Difesa di Camera e Senato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata