Milano, 23 ago. (LaPresse) – Il tasso di occupazione di posti in terapia intensiva in Sardegna cresce di un punto percentuale, va oltre la soglia limite del 10% e si attesta all’11%, mentre è del 12% la percentuale relativa all’area non critica. È quanto emerge dai dati di Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) secondo cui la media nazionale si attesta al 7% nei reparti e al 5% in rianimazione. Fra le altre regioni dell’Italia meridionale, la Sicilia segna 9% per l’intensiva e 19% per l’area non critica, superando di 4 punti percentuali la soglia stabilita dai nuovi parametri del 15%. Quest’ultima viene sfiorata dalla Calabria, che registra un 14% di occupazione nei reparti, mentre il dato relativo al riempimento dei posti in rianimazione è del 5%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata