Milano, 21 ago. (LaPresse) – “I distinguo dei partiti” sulle riforme “sono già iniziati. Sono molto preoccupato che l’azione del governo sulle riforme venga rallentata. Abbiamo posizioni molto differenti, ma abbiamo anche riforme importantissime da fare, che riguardano lo Stato, il mondo dell’economia, le persone. Temo che l’autunno possa essere un momento in cui l’azione del governo venga fermata e noi non ce lo possiamo permettere, sia rispetto agli impegni presi in Europa su fondi che ci arrivano, sia perché questa è un’occasione storica che non possiamo fallire se vogliamo, ribadisco, creare uno Stato moderno, efficiente e inclusivo”. Lo ha detto il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, intervenendo al Meeting di Rimini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata