Milano, 20 ago. (LaPresse) – Il comando carabinieri per la tutela della salute, nel corso dei controlli a livello nazionale presso servizi di ristorazione, palestre e piscine coperte, centri ricreativi e sale gioco e scommesse, sul green pass, ha contestato a oggi 37 sanzioni, delle quali 19 ai gestori di ristoranti, bar, palestre, sale scommesse e sale giochi per non aver accertato in possesso della certificazione verde Covid, ammettendo avventori a consumare pietanze e bevande al tavolo all’interno dei locali o consentendone l’accesso senza verifica. Ulteriori 18 violazioni – precisano i Nas – sono state applicate nei confronti dei clienti e delle utenze per mancato possesso del green pass. Il 75% delle sanzioni rilevate nel corso dei controlli svolti dai carabinieri sono riconducibili a strutture di somministrazione di alimenti e bevande, quali ristoranti, pizzerie e bar.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata