Roma, 19 ago. (LaPresse) – “Gli afghani, in particolare le donne e le ragazze afghane, hanno combattuto e pagato un prezzo costoso per far progredire le loro condizioni e noi li abbiamo sostenuti in questo sforzo.  Non possiamo ora permetterci battute d’arresto sui progressi compiuti in materia di diritti umani e libertà civili”. Lo ha detto, secondo quanto si apprende, il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, durante il suo intervento alla ministeriale del G7.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata