Milano, 18 ago. (LaPresse) – “Più che una strada o una piazza, avrebbe voluto un rimboccamento di maniche generale, da parte di tutti, per fare, come diceva anche mia madre, sua moglie, ognuno il proprio pezzettino”. Lo dice a LaPresse Cecilia Strada, in merito alle ipotesi di intitolare a suo padre Gino, fondatore di Emergency, morto lo scorso venerdì a 73 anni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata