Roma, 14 ago. (LaPresse) – A quanto si apprende, le procedure di rilascio del visto per tutti gli afghani presenti nelle liste che sono state stilate dal ministero della Difesa e dal ministero degli Esteri, e che hanno superato lo screening di sicurezza del Viminale, non dovranno più essere effettuate nell’ambasciata a Kabul, ma direttamente in Italia. Questo permetterà di velocizzare le procedure burocratiche per il rientro in Italia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata