Milano, 13 ago. (LaPresse) – “Se mi definisco antifascista? Mi definisco Luca Bernardo, arrivante dalla società civile. Non mi definisco né a, b e zeta: mi definisco un cittadino di Milano, che vuol dire aperto, liberale e che la libertà, conquistata grazie ai nostri nonni, dobbiamo portarla sempre e comunque avanti prima nel nostro lavoro poi nell’ambito del sociale e del solidale”. Così il candidato sindaco del centrodestra a Milano, Luca Bernardo a margine della sua visita al Portello, rispondendo ai giornalisti in merito alle dichiarazioni del segretario di +Europa Benedetto Della Vedova che aveva ricordato l’alleanza in Europa tra Lega e Fdi con Viktor Orban.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata